12 dicembre 2008

la nostra letterina


Ciao a tutti, questa sera scriviamo noi anzi scrivo io che sono skaili, la nostra mamma ieri è andata ad un funerale e siccome faceva molto freddo.oggi è a letto con la febbre.Noi le facciamo compagnia, ed ho pensato di scrivere una letterina a babbo natale per non che si dimentichi di noi


------------------------------------------------- caro babbo natale*per me ti chiedo un'altro orso grande, perché quello che ho è tutto rotto, e tante crocchette. A noél porta cosa vuoi .... hai miaofratellini tante scatolette di pappa. alla nonna, un sacco di salute. e alla mamma dolcetti e un po di buonumore e poi vedi tu....
grazie babbo natale







11 commenti:

Pietro ha detto...

Pierangela: guarisci presto, mi raccomando!

Gabry in blog Belella ha detto...

Pierangela era quasi inevitabile con sto tempaccio che ha fatto e sta facendo prendersi un malanno, speriamo sia leggero e passeggero e che presto ritorni qui tra noi in gran forma... anche io sto combattendo con un mal di gola che non mi vuole proprio lasciare...
Un saluto e serena giornata, passerò più tardi a sentire come stai.
Mi raccomando Skaili tieni buona compagnia alla mamma insieme a Noèl e ai miciofratellini

frufrupina ha detto...

Ciao Pierangela...mammamia,sono veramente dispiaciuta...gioia cerca di stare al caldo ok?riguardati...bella la letterina dei tuoi cuccioloni di guardia...scherzo...bella davvero.Volevo chiederti come hai fatto a mettere questo meraviglioso sfondo stellato sul blog?la neve che cade?dove le hai scaricate?quando starai meglio mi fai sapere?mi piacerebbe metterlo sul mio blog,se a te non dispiace,oppure se ci sono altre varianti...ti abbraccio forte...Fru.

riri ha detto...

Ciao Pierangela, un abbraccio agli amici ed alla meravigliosa mamma.Riguardati, come sai, tra stasera e domani pare che le condizioni del tempo peggiorino..uffà..volevo fare un giretto per vetrine, poi vedrò....
A Skaili: forse ti posso aiutare per l'orsetto...il mio Poker ha anche un maialino pelosetto, ma non ci gioca quasi più, adesso gli piace essere rincorso, quando gli dò un pezzettino di pane...dimenticavo, sai che gli piacciono i tarallucci pugliesi?
Un bacio ed a presto.

adamus ha detto...

Mi pare di capire che la Tua Padroncina è ammalata, cerca di stargli vicino e fagli tante coccole, babbo Natale Ti premierà!

Ciao Pierangela, curati bene, non prendere freddo, tachipirina, molte bevande calde,per la tosse (miele mescolato con succo di limone)e riposo assoluto!
Ciao, a presto e in forma!

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissima...tutto ok!mi è arrivato l'e-mail farò tutto come mi hai scritto...ti abbraccio fortissimo..ti voglio bene.Frufru.

Lorena ha detto...

Sento un velo di malinconia nelle tue parole,dai guarisci presto e tante carezze ai tuoi fedeli amici ,anche ai mici (anche se qualcuno dice che non sono fedeli)e un abbraccio alla tua cara mamma.Riguardati!!!

scrapperina ha detto...

Carissima,
quello che ho letto nel post precedente mi ha ferita molto, forse perchè di critiche anch'io ne ho ricevute tante da gente che, pur non conoscendomi a fondo, si permetteva di dare giudizi....non te la prendere e vai avanti....io direi che la ricetta per una pronta guarigione è questa: Una scatola di ottimismo, qualche compressa di dolcezza, qualche cucchiaio di uno sciroppo magico, chiamato amicizia, e le coccole di chi ti vuol bene...e della tua tribù!!E chi più di loro?
Anch'io sono malaticcia e mi faccio coccolare dal mio Theo, da Soks, da Baby, da Pulce, da.....va bè non li elenco tutti se no facciamo notte!!!!!!
Guarisci presto e complimenti per lo sfondo del blog ( è proprio bello!!!!) e per la letterina a Babbo Natale.....a proposito...i miei alunni scrivono ancora a Gesù Bambino, guidati dalla maestra Simona, e danno le loro letterine ad un angelo speciale che le porta direttamente.....io da bambina facevo così!
Baci grandi
Simona

Gabry in blog Belella ha detto...

Pierangela, come va .... come ti senti...la febbre è scesa un pò? Certo ci vuole anche il suo tempo affinchè il raffreddore o l'influenza facciano il loro decorso e poi vadano via.
Lo so chi come te deve badare alla casa alla mamma alla tribù certo non si può permettere il lusso di rimanere a letto tanto tempo e sono sicura che fai come me ancora mezza acciaccata ti alzi e fai le cose di tutti i giorni come se nulla fosse e così facendo però le nostre influenze invece di durare 3 giorni durano sempre il doppio.
Armati di santa pazienza e speriamo che tutto passi in fretta.
Un abbraccio!

lizzy ha detto...

E' una bauletterina bellissima. State vicina alla vostra mamma e fatele caldo così guarisce prima. Bauuuuuuuuu

sirio ha detto...

Ciao Pierangela,ho letto adesso che non stai molto bene.
Sono purtroppo frutti di stagione,che per fortuna riguardandosi un pò,passano.
Che bel template,complimenti!
Anch'io sono un inguaribile "patito"dei paesaggi innevati,è così!

Buona ripresa,ti saluto caramente!