24 ottobre 2008

Pausa per riflettere

Oggi mi sono presa una breve pausa , insieme ai miei due amati cani sono andata in montagna,
e dopo aver aperto casa, visto che la giornata era splendida mi sono sdraiata al sole, nel bel" dolce far nulla." ALA di STURA è un piccolo paese di montagna ,d'inverno quando non ci sono i villeggianti conta sui 400 abitanti ma nel suo piccolo c'è tutto dalla farmacia al supermercato l'ufficio postale al bancomat agli articoli sportivi ed altro ancora.
La gente del posto fa una vita semplice, Mimmo è l'uomo che segue la casa nei periodi invernali e mantiene in ordine il giardino, lui e sua moglie ogni volta che arrivo mi accolgono in modo splendido . nella loro casa riscaldata con la stufa a legna , la polenta non manca mai!!!
I colori dei boschi in in questo mese sono meravigliosi.

9 commenti:

sirio ha detto...

Ahhhhhhhhhhhhhhh!!!!!
La meravigliosa Ala di Stura,che spettacolo in questa stagione.
Da Ala si sale all'Uja di Mondrone,una caminata niente male...quando si è allenati.

Grazie Pierangela mi hai fatto fare un tuffo nel passato.

adamus ha detto...

Ciao, conosco Ala di Stura, io sono Piemontese, nato a Torino, sono posti magnifici, poi in questo periodo è tutto una poesia!
Ciao, buona serata!

Gabry in blog Belella ha detto...

Eri talmente presa dai profumi e dai colori... ti stavi beatamente rilassando ....che chiaramente non ti è venuto in mente di scattare nessuna foto, ma hai talmente descritto bene e trasmesso le tue sensazione che a questo punto la foto è superflua perchè la nostra immaginazione l'ha già scattata e stampata nella mostra mente.

Un abbraccio Pierangela e buon fine settimana!

Paola ha detto...

Ciao Pierangela, io non conosco il posto, ma il modo in cui lo hai descritto me lo ha mostrato e mi sono beata dei caldi colori e dei profumi di cui parli.splendido!
Buona giornata.

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Pierangela!

adamus ha detto...

Ciao, io sono nato a Torino, poi nel 75, mi sono trsferito a San Gillio, un posticino tranquillo in mezzo alla natura, Torino è diventata troppo caotica per i miei gusti. Ti auguro un'ottimo weekend.

scrapperina ha detto...

La descrizione del luogo sembra proprio trasportarti fuori dal tempo.
Anch'io vivo in un piccolo paesino rurale, in pianura, però, tra le risaie, che in questo periodo sono "vive"perchè è quasi terminato il periodo del raccolto.
Peccato per le foto, le avrei volute vedere, mi incanto sempre davanti ai tuoi scatti....
Saluti cari

riri ha detto...

Ciao,un buon fine settimana ed un sorriso.

gturs ha detto...

Per noi che abitiamo tutto l'anno in piccoli paesi, gustiamo le piccole cose, le tradizioni, il silenzio....ti capisco è una pace immensa.
Ciao